225° anniversario del Tricolore, la nostra bandiera

L’alzabandiera di fronte al Monumento ai Caduti

Oggi ricorre il 225° anniversario della bandiera italiana. “La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni”. Così recita l’articolo 12 della Costituzione italiana, entrata in vigore il 1° gennaio 1948, che esclude lo stemma sabaudo e segna l’elezione ufficiale della bandiera tricolore a simbolo della nuova Italia repubblicana. Dal 1997, il 7 gennaio è diventato ufficialmente la Giornata del Tricolore, istituita inizialmente con l’obiettivo di celebrare il bicentenario della sua nascita. Fu proposta nel 1796 come bandiera militare, per distinguere il contingente italiano all’interno dell’esercito di Napoleone, nelle repubbliche Cispadana e Cisalpina. Il 7 gennaio del 1797 il Tricolore fu adottato, a Reggio Emilia, come bandiera della Repubblica cispadana: il blu della bandiera francese era sostituito dal verde, colore delle uniformi della Guardia civica milanese, quindi simbolo dei volontari che combattevano per l’Italia (e forse anche del verde paesaggio nostrano). Con la sconfitta di Napoleone, nel 1814, il Tricolore fu abolito. Tuttavia, restò nella memoria degli italiani e più volte fu innalzato contro gli austriaci. Nel 1848 fu adottato nel regno di Sardegna dai Savoia, che vi inserirono il loro scudo (una croce bianca in campo rosso): con l’unità d’Italia (1861) diventò la bandiera del Regno d’Italia. In seguito alla proclamazione della Repubblica (1946), lo scudo dei Savoia fu eliminato.

Nei momenti più significativi della vita del nostro paese, la bandiera italiana è stata esposta e “sventolata” con passione, e ancor oggi, come da norma e tradizione, viene esposta al di fuori della sede municipale in occasione dei consigli comunali e/o ricorrenze o appuntamenti istituzionali nazionali (nelle cerimonie del 4 novembre o del 25 aprile, per esempio). Le foto sotto riportano gli ultimi 4 sindaci del nostro paese, con al collo la fascia tricolore.

Per l’occasione ripubblichiamo una pagina tratta da un sussidiario in voga negli anni ’70 nelle nostre scuole di Monteviale, che manifesta va tutto l’affetto e la passione per il Tricolore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.