13 giugno: Sant’Antonio e la devozione popolare

Oggi, 13 giugno, si celebra la festa liturgica di Sant’Antonio da Padova. I fedeli di Monteviale sono molto legati a questa ricorrenza, e grazie alla memoria condivisa di “un allora bambino” possiamo ricostruire la storia del capitello dedicato a questo Santo in via don Girolamo Fortuna, molto amato dai paesani. La tradizione vuole che chi partecipa alla breve cerimonia dedicata al Santo dei miracoli riceve un pezzo di pace benedetto, in ricordo della storia del piccolo Tommasino. Di soli due anni, figlio di buoni genitori che abitavano proprio vicino alla chiesa del Santo di Padova, un giorno Tommaso stava giocando vicino ad un recipiente d’acqua cadde dentro e annegò. Trovato il figlio senza vita, la madre non si rassegnò, ma si affidò a Sant’Antonio e fece voto di distribuire ai poveri tanto grano quanto era il peso del bambino, se fosse ritornato in vita. Passarono ore e la donna continuò a pregare e ad invocare il Santo finché il bimbo morto ritornò in vita! La promessa fu mantenuta e da allora la devozione a Sant’Antonio incominciò a diffondersi, attraverso la distribuzione del pane ai poveri, con il nome di “peso del bambino”. Ma naturalmente Sant’Antonio è una figura cara anche per tanti altri motivi: CLICCANDO QUI potrete scoprirne le origini della devozione nel nostro paese.

Il capitello di S. Antonio in via Fortuna, fotografia di Luigino Caliaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.