Una gustosa poesia ricordando la “fiera” a Vicenza

L’8 settembre è la Festa Patronale della Città di Vicenza, da quando nel 1978 l’allora Pontefice Papa Paolo VI proclamò la Madonna di Monte Berico patrona della città. Da allora, ogni anno si tengono solenni celebrazioni in onore della Madonna di Monte Berico nel giorno della sua natività. La Madonna di Monte Berico protegge dall’alto i suoi fedeli e col suo mantello li protegge, ma la festa dell’8 settembre ha anche una connotazione “pagana”, la cosiddetta “Festa dei Oto” che rappresenta per i vicentini l’occasione di rivivere momenti di festa e convivialità. Nei giorni che precedono e seguono l’8 settembre, la città è letteralmente “invasa” dal festoso e coloratissimo carrozzone del Luna Park, che, a parte una breve parentesi, ha sempre trovato la sua collocazione classica nel grande spazio verde di Campo Marzo, di fronte alla stazione FS.

STORIA DELLA FESTA DEI OTO

La poesia che vi postiamo è un piccolo capolavoro, composto dal nostro compaesano Bruno Cozza: è un inno a Vicenza e in particolare alla sua cucina, scritta proprio citando la festa di “Campomarzo“. Buona lettura.

Poesia “La cogaressa” di Bruno Cozza tratta dalla rivista “Vicenza” arricchita dal disegno del famoso artista vicentino Otello De Maria

n. 2 marzo-aprile 1965

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.